Strazzerino.it

  • event
  • photography
  • blog
  • travel
Isabelle Eberhardt

Partire é la più bella e coraggiosa di tutte le azioni. Una gioia egoistica forse, ma una gioia, per colui che sa dare valore alla libertà. Essere soli, senza bisogni, sconosciuti, stranieri e tuttavia sentirsi a casa ovunque, e partire alla conquista del mondo.

Esploratrice e scrittrice svizzera di origini russe che visse e viaggiò in Nord Africa. 17 febbraio 1877, Ginevra, Svizzera 21 ottobre 1904, Aïn Séfra, Algeria
Christian Strazzer

Strazzerino

Da sempre quella scatola nera che riesce a bloccare i momenti della vita, affascina grandi e bambini. Mi chiamo Christian Strazzer e sono nato nell ottobre del 1971 a Merano, dove tutt’ora risiedo. Non sono qui a dirvi che sin da piccolo usavo la macchina di mio padre per fare le prime diapositive e bla, bla, bla…. Ma e’ vero. Già dalla terza media quando si usciva per fare le gite scolastice, portavo dietro la fedele Minolta di cui purtroppo non ricordo il modello. In quegli anni cominciai a scattare, scattare e poi ancora scattare. Bisognava pero’ fare attenzione al budget visto che tra rullini e sviluppo, il tutto non e’ che costasse poco. Nel ’93 poi, se la memoria non mi fa scherzi, acquistai una Minolta Dynax 500 abbinata ad obiettivi modesti come i Minolta 35-70 f/3,5-4,5 e 70-210 f/4,5-5,6 e utilizzando il flash Minolta 3600 HSD. E’ questa la macchina che mi ha accompagnato, insieme alla mia fidanzata di allora (diventata poi mia moglie), nei primi viaggi fuori dall’ Italia: Stati Uniti, Santo Domingo, Malaysia, Spagna, Grecia e così via.

Nel 2005, poi, progettando il viaggio in Australia, ho acquistato la mia prima macchina digitale: Konica Minolta Dynax 7D. Gli obiettivi erano un Minolta 28-100 f/3,5-5,6 e un Sigma 18-200 f/3,5-6,3 abbinati ad un flash sempre Minolta 3500 xi. Il tempo passa e la voglia di fare un saltino in avanti, nella fotografia, si fa sentire. Anche perche’ la mia fedele Minolta cominciava ad avere qualche problemino di messa a fuoco (complice anche un “volo” che sicuramente bene non le ha fatto). Dopo un lungo parto, visto anche il costo, sono passato ad una Canon EOS 5D Mark II abbinata ad un obiettivo sempre Canon EF 24-105 L IS USM f/4. Un vero gioiello. Macchina con sensore a pieno formato con caratteristiche eccezionali che sino ad ora mi ha dato molte soddisfazioni (a livello fotografico, si intende). Come flash esterno ho optato per un Canon Speedlite 430EX II. Lo scorso anno, poi, prima del viaggio in Namibia, ho acquistato uno zoom Canon EF 70-300 f/4-5.6 L IS USM.

Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.

Tiziano Terzani

Giornalista e scrittore italiano
14 settembre 1938,Firenze,Italia
28 luglio 2004,Orsigna,Italia

Il nostro ultimo viaggio

Daniel PennacJack Kerouac (On the Road)

Dobbiamo andare e non fermarci mai finché non arriviamo. Per andare dove, Amico? Non lo so, ma dobbiamo andare....

Scrittore poeta e pittore statunitense 12 marzo 1922,Lowell,Massachusetts 21 ottobre 1969,St. Petersburg,Florida

La nostra prossima meta

I paesi visitati

Daniel Pennac

Ho fatto delle foto. Ho fotografato invece di parlare. Ho fotografato per non dimenticare. Per non smettere di guardare.

Pseudonimo di Daniel Pennacchioni, è uno scrittore francese 01 dicembre 1944,Casablanca,Marocco

le fotografie di Strazzerino

Japan

Il nostro tour in Giappone nell'anno 2015 ...

Debora&Andrea

Matrimonio di Debora e Andrea

Vietnam-Cambogia

Il nostro viaggio di nozze in Vietnam e Ca...

U.S.A.

Coast to coast in USA

Festa della trebbiatura

Vesta della trebbiatura a Tret, Val di Non

Torino

Torino, antica capitale d'Italia

San Romedio

Visita al Santuario di San Romedio, Val di...

Roma

Roma è sempre Roma

Perù

Il nostro viaggio in Perù

Bloggherino

Content is protected. Right-click function is disabled.